Il SANA, lo ricordiamo, è la manifestazione fieristica che si rivolge al mercato dei prodotti biologici certificati, dei prodotti naturali e di erboristeria. Quest’anno l’evento, che giunge alla 27° edizione, si svolgerà da sabato 12 a martedì 15 settembre a BolognaFiere (BO).
Noi di A.V.I. ci saremo sicuramente, collocati nell’area “alimentazione biologica”.
Quest’anno il contributo di BolognaFiere (e di SANA) è arrivato anche a Milano: l’ente ha ottenuto infatti il prestigioso incarico di Official Partner Esclusivo per la realizzazione del Parco della Biodiversità ad EXPO Milano 2015, la grande area tematica in EXPO dedicata alla biodiversità.
Il Parco, è stato inaugurato il 22 maggio 2015, in occasione della Giornata della Bipodiversità, alla presenza di Gian Luca Galletti, Ministro dell’Ambiente, Barbara Degani, Sottosegretario all’Ambiente con delega all’EXPO, e Duccio Campagnoli, Presidente di BolognaFiere.
Nell’area di 8.500 mq dedicata a uno dei temi più attuali e strettamente collegati al grande tema di EXPO “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita” il tema della “biodiversità” viene approfondito a partire dalla Passeggiata della Biodiversità, che dall’Albero della Vita si snoda in un percorso di 500 m con oltre 300 varietà differenti di piante a rappresentare la biodiversità dei cinque paesaggi italiani. Il percorso tra le ricchezze paesaggistiche italiane sfocia al Teatro della terra con la Mostra “Storie di Biodiversità” curata dall’Università degli Studi di Milano e con l’area del Ministero dell’Ambiente dedicata alla biodiversità, al patrimonio ambientale italiano. A turno i parchi e le aree marine protette saranno qui a raccontare le loro suggestioni, le loro attrattive, le loro specificità per offrire ai visitatori la possibilità di scoprire la ricchezza di biodiversità della nostra Italia. In questo spazio, il Ministero dell’Ambiente promuoverà la straordinaria qualità e varietà della natura italiana da cui discende anche la produzione agroalimentare più celebre al mondo.
“Il parco della biodiversità – ha affermato il Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti – sarà la porta di Expo, un modo speciale e unico di entrare nell’Italia delle eccellenze ambientali e paesaggistiche, per presentare alla comunità internazionale la straordinaria qualità e varietà della natura italiana da cui discende la produzione agroalimentare più celebre al mondo. Il parco sarà anche la proposta di un modello, quello italiano, che intende rendere i beni ambientali volano di sviluppo sociale ed economico, accoppiando tutela e valorizzazione, mantenimento degli habitat e dei paesaggi e rendendoli strumenti di crescita, anche occupazionale, dei territori e del Paese”.
Mi raccomando, il Parco deve essere una tappa obbligata della la vostra visita all’EXPO,!

Fonte www.sana.it

foto1_parco della biodiversità