Per questo Natale noi di AVI auguriamo a tutti di fermarsi un attimo.
Vorremmo regalarvi del tempo da dedicare a voi stessi e a nessun altro.
Del tempo che faccia ritrovare il contatto con il proprio io, che induca alla serenità e a scelte consapevoli. 
Del tempo che interrompa il ritmo frenetico che siamo costretti ad avere da questa società che ci fa correre senza pensare. Una società che come dice lo scrittore statunitense John Updike “ci fa spendere più di quanto abbiamo, o più di quanto dovremmo, per cose di cui non abbiamo bisogno o che vogliamo, che ci sta uccidendo lentamente, ci riempie tutte le discariche e fa cantare sempre meno gli uccelli”.
Vorremmo che la parola chiave di questo augurio sia consapevolezza. Avere consapevolezza di noi stessi, dei nostri pensieri e delle nostre scelte. Del potenziale che esse hanno nel costruire un mondo di pace. 
Ci auguriamo che voi stessi siate il cambiamento che volete vedere in questo mondo e che ogni giorno siate silenziosamente e pacificamente rivoluzionari.
Perché è così che noi vegetariani siamo: rivoluzionari pacifici. 
Con le nostre scelte a tavola siamo artefici di un mondo di pace: perché riconosciamo agli animali non umani il loro diritto di esistere e di vivere con dignità, perché riconosciamo al pianeta terra il sacro diritto di continuare a vivere esistere secondo le leggi di una Natura non inquinata dalla sopraffazione dell’uomo e perché rispettiamo il nostro corpo.
Siamo noi i primi creatori di pace, della nostra pace interiore e della pace verso il mondo. Ricordiamocene, fermando un attimo questa corsa verso l’ignoto e pensando al significato di questa nostra missione sulla terra e alla forza che ci è stata donata per raggiungerla.
Un augurio sincero a tutti voi di trovare il tempo e di iniziare, dal 1° gennaio, a vivere come rivoluzionari pacifici.