È fresco di stampa l’ultimo scritto di Margherita D’Amico, Socrate 2896 (Bollati Boringhieri); abbiamo usato la parola scritto e non libro cercando di interpretare al meglio il nuovo lavoro dell’autrice che, dopo saggi molto duri come La pelle dell’orso (Bompiani, 2012) sul trattamento che l’uomo riserva agli animali, adesso sceglie la forma del dialogo […]